Roma – Domenica 22 Ottobre 2017 – Elemento Bamboo – Via Giovanni Canestrini – Conoscere e apprezzare il Bambù. Visita alla collezione di Bambù di Philippe Smets.

Visita alla collezione di Bambù di Philippe Smets.

Insieme ad Antimo Palumbo, storico degli alberi.

Il Bambù è una pianta monocotiledone diffusa conosciuta e apprezzata in tutto il mondo per le sue capacità straordinarie : bellezza, rapida crescita (in alcuni generi anche cinque centimetri al giorno) e facilità di coltivazione (talmente facile che spesso può diventare pianta infestante e quindi bisogna intervenire con dovute precauzioni che spiegheremo nell’incontro). Con il suo culmo opportunamente trattato oggi vengono realizzati numerosi e svariati oggetti ( pavimenti, impalcature, telefonini etc). Incredibile e quasi miracolosa (ancora molte sono le cose che riguardano le piante e gli alberi che noi non conosciamo) è la sua fioritura che avviene contemporaneamente in tutto il mondo per ogni singola specie. Le Bambuseae sono una tribù di piante perenni sempreverdi e molto vigorose appartenenti alla famiglia delle Poaceae (Graminaceae) e alla sottofamiglia Bambusoideae. Possono essere alte da pochi centimetri fino a raggiungere notevoli dimensioni (anche 40 metri di altezza e 30 centimetri di diametro). Le radici sono rizomatose e la loro tipologia di sviluppo è molto variabile; infatti ritroviamo specie dove le radici si sviluppano considerevolmente in orizzontale o in verticale e si allontanano molto dal loro punto di origine (bambù monopodiali) ed altre invece che hanno uno sviluppo molto contenuto, con habitus cespitoso (bambù simpodiali). Il loro fusto (chiamato culmo) è cilindrico, con internodi cavi e nodi molto evidenti, dai quali si sviluppano le foglie sottili e lanceolate. Domenica 22 Ottobre 2017 avremo la possibilità di visitare insieme ad Antimo Palumbo, storico degli alberi, la collezione di bambù di Philippe Smets , collezionista ed esperto di piante e vedere e scoprire le principali specie, osservandone da vicino la bellezza e le particolarità. Specie ricche di storie ed aneddoti come il raro bambù Chimonobambusa tumidissinoda utilizzato da Charlie Chaplin per realizzare il famoso bastone di Charlot.

Annunci